logo
Newseletter Accedi Registrazione Lavora Con Noi Aiuto


topgan gmail facebook twitter linkedin instagram

logo in movimento
Logo
sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.
Se volete condividere in questa bacheca il vostro sito o articolo e una pagina inserite questo codice qui sotto nel vostro sito o pagine da condividere e poi basta un click e tutto sarà condiviso.

Modificate la parte dove dice: Url della tua pagina con l’url da condividere.

<a title="Aggiungi a TopGan" rel="nofollow" target="_blank" href="https://www.topgan.it/sharing?url=Url della tua pagina"><img style="width: 100%" src="https://www.topgan.it/Images/topgan-logo-255x252.png" alt="topgan"></a>

Nuovo Post
annulla
  1. In data 03/03/2021 07:27:50 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Draghi blocca i bonus. Tutti congelati fino a nuovo ordine!

    Da poco insediato, il governo Draghi ha già congelato tutti i bonus 2021. La situazione non è destinata a risolversi tanto presto, visti i tempi di legge. Nel frattempo l’esecutivo ha dato qualche anticipazione sui bonus che intende cancellare e quelli che intende mantenere. Vediamoli insieme!

    Appena insediato, Mario Draghi non ha fatto mistero di non gradire la pioggia di bonus, così come l'ha definita, erogati dal precedente governo Conte.
    Secondo il Premier i nuovi bonus non riescono a tamponare l’enorme pressione fiscale che grava sulle spalle dei lavoratori italiani. Sono piuttosto un ulteriore spreco di soldi per le casse dello stato.
    Mentre Il finanziamento hai giornali non sono uno spreco di fatti li ha introdotti.
    Il nuovo Premier ha annunciato così la necessità di una riforma fiscale, che intervenga sull'IRPEF ed elimini la gran parte dei bonus.
    Perciò che da marzo  ha ridotto le pensioni per l'adeguamento IRPEF.

    Alcune agevolazioni saranno cancellate per sempre, altre accorpate così da semplificare il sistema fiscale.

    Per ora, aspettando la riforma del fisco, i bonus rimangono tutti congelati in attesa che il nuovo esecutivo deliberi in merito ed emani i decreti attuativi.

    Probabilmente anche per i bonus confermati, i cittadini dovranno aspettare molto prima di poterne usufruire. 

    Anche ammettendo che il nuovo governo deliberi all'istante, perché un bonus possa entrare in vigore, deve essere emesso, entro 60 giorni, un decreto che ne regoli la normativa di presentazione della domanda di richiesta. Questo vuol dire che per riavere i bonus, quei pochi che rimarranno, dovremo aspettare almeno fino ad aprile.

    Bene vediamo un po le cose fatte appena insediato tanto per    stabilire "il chi comincia bene è già a metà dell'opera".


    1. Il provvedimento che ha restituito il finanziamento pubblico hai giornali che era stato eliminato del precedente governo.

    2. Aggiornamento dell'IRPEF dei pensionati che cosi si sono ritrovati ad avere una pensione più MAGRA a partire da Marzo.

    3. Sostituzione dell'Amministratore "Arcuri" all'Emergenza, e sostituzione del capo della protezione civile.

    4. Confermare il DPCM delle chiusure a zone come il vecchio governo.

    E proprio vero che chi BENE INIZIA BENE FINISCE e che il Buongiorno si vede dal mattino.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 02/03/2021 08:41:26 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Draghi castiga le pensioni. Assegno più basso a marzo

    Inizia il periodo più brutto dell'anno, pensando alle nostre pensioni. Da un lato si parla di una radicale riforma, dall'altra si riducono gli assegni. Sì sì, certo, qualche testata concorrente alla nostra già si preparerà ad accusarci di utilizzare in nome di Mario Draghi invano, perché i conti con i quali dovranno fare i pensionati nel corso del mese di marzo, non hanno nulla a che fare con il nuovo premier.

    Inizia il periodo più brutto dell'anno, pensando alle nostre pensioni. Da un lato si parla di una radicale riforma, dall'altra si riducono gli assegni. Sì sì, certo, qualche testata concorrente alla nostra già si preparerà ad accusarci di utilizzare in nome di Mario Draghi invano, perché i conti con i quali dovranno fare i pensionati nel corso del mese di marzo, non hanno nulla a che fare con il nuovo premier. Un mera coincidenza? Tirando le somme, il ricalcolo della mensilità che arriverà nei prossimi giorni, condizionata dai conguagli al ribasso dell'Irpef, arriva in un momento molto molto strano.

    Sì perché la speranza di molte persone era posta nel nuovo Governo. Mario Draghi, con il suo discorso del Whatever it takes, era entrato nel cuore delle persone, che si affidavano ad un uomo di estrema cultura e destinato a fare il bene del paese. Un bene, che secondo l'opinione dei più, dovrebbe coincidere anche con il bene del proprio portafoglio. Poi non centra che il ricalcolo delle pensioni sia un'eredità dei governi passati o se le nuove misure restrittive siano dettate da un'esigenza sanitaria e che gli strumenti per arginarla non siano ancora stati messi in piedi!

    Pensioni, cosa cambia a marzo!

    Si preannuncia un mese di marzo molto duro per i pensionati, che a causa dei conguagli dell'Irpef si rivedranno la pensione ridotta. Ma non basta, come ha provveduto a sottolineare l'Istat, l'assegno previdenziale riservato ad impiegati ed operari nel biennio 2019-2020 era sceso dello 0,3%. Stiamo parlando di due delle categorie che sono state fortemente colpite dalla pandemia e dalle restrizioni economiche, che hanno portato a bloccare molte attività.

    Gli assegni previdenziali saranno interessati ad un ricalcolo del Irpef: a subire il taglio della propria pensione saranno i pensionati, che hanno percepito degli altri redditi rispetto all'assegno Inps. Sarà necessario provvedere ad un conguaglio, che porterà ad un riduzione rispetto a quanto si era preventivato di ricevere. Ma non solo, a pesare sulla mensilità, oltre all'Irpef, ci saranno anche gli importi relativi all'addizionale regionale 2020 e all'addizionale comunale 2020.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 21/04/2017 18:39:40 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Vendesi o Affittasi Appartamento in zona molto commerciale e ben servita ad Orbassano

    Stabile stanza

    In zona molto commerciale alloggio di 75 mq, composto da salone, due camere da letto, Cucina abitabile, bagno, due ripostigli, un balcone, un posto auto di proprietà, una cantina e due locali in comproprietà. Lo stabile possiede due ascensori e rampe per l'eliminazione di barriere architettoniche, un giardino molto grande tutto recintato con cancello motorizzato.

    cucina

    Per Inf o appuntamento per visionare L'Appartamento telefonare: 339 2811989.


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 10 Persona/e
    1. TopGan
    2. Roslyn Hopper
    3. Salvatore Cappiello
    4. Maria Cecilia Mariani
    5. Alfonsina Vitale
    6. Monica Bellucci
    7. Florentina Trifonova
    8. Giuseppe Cappiello
    9. Florentina Trifonova
    10. Daria Cappiello

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 13/02/2019 07:28:31 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    VENDESI: Casa Indipendente con Terreno



    Casa Indipendente semi ristrutturata, tetto e tutte le parti strutturale fatte a norma sismiche, può essere resa bi famigliare, cortile privato con muro di contenimento di 100 mq, più un cortile in comune, con panelli solari e caldaia a condensazione nuova.
    Castagnole
    Bollette luce e gas a zero. Il prezzo è trattabile dopo aver visionato VERO AFFARE. Terreno di 4000 mq.
    tel. +39 339 2811989



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 4 Persona/e
    1. TopGan
    2. Florentina Trifonova
    3. Giuseppe Cappiello
    4. Daria Cappiello

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 05/01/2021 10:28:25 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Raccolta di casi post Vaccino.

    Infermiera si vaccina contro il Covid. Dopo due giorni muore


    E' successo in Portogallo. La sfortunata operatrice sanitaria si era sottoposta al vaccino "Comirnaty" di Pfizer-Biontech. Il padre, che chiede giustizia, afferma: "Mia figlia era in salute, non aveva alcun sintomo". La donna era madre di due figli. Disposta l'autopsia.

    Una infermiera portoghese di 41 anni, Sonia Azevedo, è morta appena due giorni aver fatto il vaccino “Comirnaty” della Pfizer-Biontech. A confermare la notizia del decesso lo stesso istituto sanitario di Porto dove lavorava, rilanciata poi dal Daily Mail online. La donna era madre di due figli, era in salute e non aveva patologie che potessero prefigurare reazioni avverse al farmaco. Il padre dell’infermiera Abilio Azevedo, ha dichiarato all’agenzia di stampa portoghese Correio da Manha che sua figlia “stava bene. Non aveva avuto problemi di salute, dice il genitore, che spiega: “E’ stata sottoposta alla vaccinazione anti-Covid-19 ma non aveva alcun sintomo. Non so cosa sia successo. Voglio solo risposte”. La famiglia chiede ora giustizia. “Voglio sapere cosa ha portato alla morte di mia figlia”. L’Istituto portoghese di oncologia ha dichiarato in una nota: “Per quanto riguarda la morte improvvisa di un assistente sanitaria dall’IPO di Porto il 1′ gennaio 2021, il Consiglio di amministrazione conferma l’evento ed esprime sincero rammarico a familiari e amici nella certezza che questa perdita si fa sentire anche qui”. Intanto le autorità hanno disposto l’autopsia sul corpo della donna per accertare cosa sia realmente successo. La signora Azevedo ha lavorato per più di 10 anni presso IPO Porto, un’istituzione sanitaria di riferimento nazionale e internazionale nel trattamento del cancro. Viveva con la sua famiglia a Maia, vicino Porto, ma è morta a casa del suo compagno a Trofa, a mezz’ora di auto a nord della città portoghese. Sonia Azevedo, scrive il giornale britannico, ha cambiato la sua foto del profilo su Facebook poco dopo la sua iniezione per pubblicare un selfie con una mascherina e il messaggio di rassicurazione: “Vaccinata contro il Covid-19”. Il caso del decesso di Sonia Azevedo segue alcuni altri casi, il più eclatante dei quali è quello dell’infermiera americana Tiffany Ponter Dover. La donna dopo aver fatto il vaccino, durante una intervista è letteralmente crollata per un malore improvviso.
    I medici del “Chi Memorial”, dove Tiffany Dover lavora hanno subito rassicurato che la donna si era ripresa e stava bene, ma da più settimane è completamente scomparsa dai social dove era molto attiva. Nemmeno un messaggio per dire a migliaia di utenti che le scrivono su fb che è viva e sta bene. Un silenzio che ha spinto qualcuno a scrivere sui social che la giovane sanitaria sarebbe addirittura deceduta. E’ di pochi giorni fa la notizia di una dottoressa siciliana ricoverata dopo aver contratto il Covid in seguito al vaccino.
    Altri due decessi sarebbero avvenuti in Israele e anche uno in Svizzera. Gravi reazioni allergiche si sono registrati in Alaska dove due operatori sanitari sono ricoverati in intensiva. Ma anche altrove. Le notizie sulle possibili avversità al vaccino, dichiarate anche dal produttore, da Fda, Ema ed Aifa, filtrano col contagocce sui media. E le news su eventuali danni collaterali sono totalmente censurate dai Tg, anche in Italia, dove si pontifica a senso unico sull’utilità del vaccino per debellare il virus. Un farmaco, va detto, mai approvato dagli enti citati per insufficienza di dati, ma solo autorizzati in “emergenza” e con “condizionalità”.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. TopGan
    2. Florentina Trifonova

    Questa post ha prodotto 9 commenti.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 next last T.: 302

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg