logo-300x80.png Il sito di TopGan.it

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.

Nuovo Post
annulla
  1. In data 19/05/2019 17:10:01 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Un commento ad una Ricetta dal nome:

    Cake al cacao e noci
    Cake al cacao e noci
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 18/05/2019 11:24:07 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Inquinamento a Torino: Il 91% dei siti misurati ha concentrazioni superiori al limite di legge

    Mappa concentrazioni NOx su base mensile (febbraio 2019)

    Mappa concentrazioni NOx su base annua

    Se non visualizzi il documento non si dispone di Adobe Reader o il supporto PDF in questo Web browser.
    Clicca qui per scaricare il PDF.


    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 10/05/2019 19:09:23 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png
    Logo TopGan: Dolci

    La ricetta dal nome Salame di cioccolata Oltre alla frutta secca potete utilizzare frutta candita, fichi secchi, datteri e altra frutta a piacere. Può essere un’idea creativa per un regalo gastronomico.

    Oltre alla frutta secca potete utilizzare frutta candita, fichi secchi, datteri e altra frutta a piacere. Può essere un’idea creativa per un regalo gastronomico.

    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 05/05/2019 07:54:38 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Guida anti-stitichezza: cause e accorgimenti

    Ne soffrono prevalentemente le donne ma la stipsi è un disturbo che colpisce due persone su dieci quando gli incontri con la toilette sono meno di 3 in una settimana. Non tutti quelli che pensano di soffrire di questo problema però lo hanno veramente. Per capire quali sono realmente i sintomi della stitichezza e imparare a combatterla con alcuni accorgimenti ne abbiamo parlato con il Prof. Silvio Danese, Responsabile del Centro per le malattie croniche intestinali dell’Istituto Humanitas di Milano e docente di Humanitas University.

    stitichezza

    Le cause più comuni della stitichezza

    “La prima indicazione è sempre quella volta a cambiare le abitudini alimentari, aumentando l’introduzione di fibre con la dieta fino a 20-35 grammi al giorno – ha detto il dottor Danese -, soprattutto se parliamo di un soggetto che ha meno di 3 evacuazioni a settimana a cui in genere si associano sforzo durante la defecazione, feci dure oppure sensazione di evacuazione incompleta”. Fra le cause più comuni della stitichezza ci sono anche la mancanza di idratazione, l’assunzione di alcuni farmaci, tra cui antidepressivi, ferro, oppioidi o i cambiamenti provvisori di abitudini alimentari e di vita.

    La dieta ha un ruolo fondamentale della genesi come nella cura di questa problematica. Troppi grassi animali, zuccheri e un apporto di fibre inadeguato stimola la stipsi.

    Anche l’abuso di lassativi che finiscono per causare dipendenza possono portare l’intestino a smette di funzionare correttamente e a sviluppare la stipsi.

    Ormoni e altre problematiche

    Variazioni ormonali durante la gravidanza, prima del ciclo mestruale e in menopausa possono causare stitichezza, così come la presenza di malattie come l’ipotiroidismo, il Lupus, la sclerosi multipla e il morbo di Parkinson e tutte le stenosi post-infiammatorie nella malattia di Crohn. In presenza di tumori del colon e della sindrome del colon irritabile la stitichezza si alterna spesso alla diarrea.

     

    Le cattive abitudini

    Reprimere lo stimolo della defecazione quando si presenta, nel tempo può portare a un rallentamento del transito intestinale e alla stitichezza. La funzione principale del colon infatti è quella di riassorbire l’acqua presente al suo interno. Un eccessivo riassorbimento di acqua, provoca un indurimento delle feci e un minor numero di evacuazioni.


    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 02/05/2019 18:18:21 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    In Italia la prima strada al grafene e plastica riciclata, duratura resistente e made in Italy

    Strada

    In Italia la prima strada al grafene e plastica riciclata 100% riciclabile

    Una nuova tecnologia tutta italiana che per la prima volta è stata testata a Roma sull’Ardeatina

    un nuovo materiale “supermodificante al grafene” (Gipave) è un ingrediente che permette di migliorare le prestazioni dell’asfalto, rendendolo più resistente, antismog, antighiaccio, inoltre aumenta la resistenza delle strade al passaggio delle auto e riduce il ‘graffio’ degli pneumatici , andando quindi ad aumentare la vita utile dell’asfalto. Dite che potremmo nei prossimi anni dare l’addio definitivo alle buche?

    Questo nuovo prodotto italiano strizza anche l’occhio all’ambiente, infatti la combinazione di nuove tecnologie (come Gipave) e la rigenerazione delle vecchie pavimentazioni stradali permettono infatti di utilizzare dei materiali già presenti sulla strada, con un incremento della durata e la diminuzione della manutenzione di quelle nuovo

    Tanto che, stimano, le strade realizzate con Gipave potranno essere riciclate al 100%, riducendo così l’estrazione di nuovi materiali e l’impiego di bitume di primo utilizzo, riducendo anche la quantità di materiale da smaltire

    La creatrice di questo nuovo materiale è Iterchimica, che si occupa di tecnologie per migliorare le prestazioni dell’asfalto, in collaborazione con Directa Plus, si tratta di un brevetto tutto italianodepositato nel novembre 2017, che fa parte del Progetto Ecopave, un programma di ricerca durato tre anni.

    Ad ottobre 2018 da una fase di sperimentazione in laboratorio, si è passati ai test su strada, che sono stati condotti in Italia sull’ Ardeatina romana in cui la sperimentazione ha riguardato il rifacimento dei due strati più superficiali di una sezione lunga un chilometro , il primo chilometro al mondo!

    Ad Aprile sono arrivati i risultati del primo test di questa innovativa tecnologia che è stata costantemente monitorata per analizzarne le performance nei precedenti 6 mesi.

    i risultati confermano i miglioramenti attesi, sotto tutti i punti di vista, +250% di resistenza a fatica, realmente più resistente alla deformazione a parità di sforzo applicato, il modulo di rigidezza è stato misurato a diverse temperature mostrando un miglioramento del 46% a 40°C, resistenza al passaggio di veicoli del 35% in più e infine.

    Federica Giannattasio di Iterchimica commenta i risultati:

    “A seguito del successo della prova effettuata, e stiamo valutando di replicare l’esperimento sia in altre zone d’Italia sia all’estero, nello specifico in Regno Unito, Stati Uniti e Oman, I test su strada sono stati fatti proprio per validare gli eccellenti risultati di laboratorio,

    almeno +250% di resistenza a fatica, e rappresentano un ulteriore passo verso l’obiettivo che ci siamo posti: strade riciclate e riciclabili al 100%, prodotte a basse temperature, durature, senza buche e rispettose dell’ambiente”


    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: first pre 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 next last Pagine Totale: 253   

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg