logo
Newseletter Accedi Registrazione Lavora Con Noi Aiuto


topgan gmail facebook twitter linkedin instagram

logo in movimento
Logo
sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.
Se volete condividere in questa bacheca il vostro sito o articolo e una pagina inserite questo codice qui sotto nel vostro sito o pagine da condividere e poi basta un click e tutto sarà condiviso.

Modificate la parte dove dice: Url della tua pagina con l’url da condividere.

<a title="Aggiungi a TopGan" rel="nofollow" target="_blank" href="https://www.topgan.it/sharing?url=Url della tua pagina"><img style="width: 100%" src="https://www.topgan.it/Images/topgan-logo-255x252.png" alt="topgan"></a>

Nuovo Post
annulla
  1. In data 12/01/2018 11:47:25 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    ECCO I 5 ANIMALI “DOMESTICI” PIÙ PERICOLOSI DELLA STORIA: HANNO PERSINO MANGIATO I LORO PADRONI!

    Molte persone amano i propri animali e farebbero di tutto per loro. Sono tanti quelli che si preoccupano di assicurar loro un futuro stabile, anche nel momento successivo alla loro morte.

    Infatti si è sentito spesso parlare di cani o gatti che ereditano una fortuna dal proprio padrone, poiché citati nel testamento come unici eredi, nonostante ci siano altri parenti in vita.

    Questi gesti non devono meravigliarci perché per molte persone l’amore di un animale domestico a volte è maggiore rispetto a quello delle persone, soprattutto se si parla di persone che non hanno nessuno vicino.
    A volte però l’uomo finisce per fraintendere i gesti del proprio animali, scambiando per amore quello che non lo è.

    Il video dell’articolo mostra proprio questo fraintendimento e può renderci un po dubbiosi sui comportamenti dei nostri animali. Nel video infatti vengono segnalati cinque casi di animali che alla fine hanno mangiato i loro padroni. Alcuni di questi casi sono successi proprio in Italia.

    Ci si può chiedere se questi gesti sino scaturiti dal troppo amore, oppure se è stato a causa degli istinti primordiali degli animali, ma trovare una causa concreta è un compito assai difficile.

    Quindi bisogna sempre ricordare che, per quanto noi tendiamo ad umanizzarli, bisogna sempre ricordare che sono animali e che hanno i loro istinti. Va benissimo amarli e coccolarli, ma bisogna anche fare molta attenzione ai loro comportamenti. E soprattutto, bisogna stare attenti a che tipo di animale “domestico” si tiene in casa!

    Se questo video ti è piaciuto CONDIVIDILO e fallo vedere a tutti. Se ti va puoi lasciarci un commento con le tue opinioni e i tuoi pensieri, cosa ne pensi?



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 11/01/2018 11:20:56 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    A Natale la Germania ha pagato gli utenti per consumare elettricità, perché la sua rete è troppo “verde”

    • A Natale (a Sento Stefano) in Germania i prezzi dell’energia elettrica sono andati sotto zero.
    • Essenzialmente significa che i consumatori sono stati pagati per usare l’elettricità.
    • Il fenomeno cresce perché gli impianti tedeschi per la produzione di energie rinnovabili – principalmente eolico e solare – sono molto efficienti nel generare energia, ma non riescono ancora a far incontrare domanda e offerta.

    Le turbine per la produzione di energia del parco eolico offshore “Amrumbank West” nel Mare del Nord vicino all’isola di Amrum, Germania, in un’immagine del 2015. Morris Mac Matzen/Reuters

    Se non visualizzi il documento non si dispone di Adobe Reader o il supporto PDF in questo Web browser.
    Clicca qui per scaricare il PDF.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 10/01/2018 19:27:56 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Pensioni, Di Maio lancia «quota 41»: sconto di oltre due anni sull’uscita anticipata


    La partita delle elezioni si gioca sui programmi. E le pensioni sono uno dei temi decisivi. Non a caso tutti gli schieramenti stanno anticipando proposte su questo tema. Dopo l’annuncio del centrodestra di rivedere il sistema pensionistico «cancellando gli effetti deleteri della Legge Fornero » (una riforma le cui regole dovrebbero garantire comunquerisparmi attorno ai 20 miliardi annui tra il 2019 e il 2020, con una proiezione di 200 miliardi nei prossimi dieci anni) è arrivato oggi l’annuncio del candidato premier M5s Luigi Di Maio: «Noi presto presenteremo il nostro programma che si chiama “quota 41”, si basa su un concetto - ha spiegato Di Maio - che tu dopo 41 anni di lavoro devi andare in pensione» senza che ci sia il legame «tra tempo di lavoro e età pensionabile». Mentre sulla riforma Fornero, Di Maio ha aggiunto: « Va abolita non solo per chi deve andare in pensione ma per tutti i giovani” che ci andranno.

    Di Maio: aboliremo spesometro e studi di settore
    Non solo. «Proponiamo e prendiamo un impegno con le imprese per l'abolizione dello spesometro, dello split payment, del redditometro e degli studi di settore» ha aggiunto il candidato premier del Movimento 5 Stelle, parlando a Milano delle prime 4 delle 400 leggi che i 5 Stelle intendono abolire una volta al governo. «So che i miei avversari diranno che così vogliamo favorire l'evasione fiscale, ma è semplificando che si aumenta il gettito per lo Stato e si riduce
    la pressione fiscale», ha aggiunto.

    I requisiti attuali per andare in pensione
    Attualmente i canali per andare in pensione sono due: per l'uscita anticipata (la cosiddetta pensione di anzianità) 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e dieci mesi di contributi per le donne. E 66 anni e 7 mesi (con 20 anni di contributi ) sia per gli uomini che per le donne per la pensione di vecchiaia. L'innalzamento generalizzato di cinque mesi dei requisiti per andare in pensione, determinato dall’aumento dell’aspettativa di vita certificato dall’Istat , fa sì che però dal gennaio 2019, l’accesso alla pensione di vecchiaia salga a 67 anni mentre per l'uscita anticipata serviranno 42 anni e tre mesi di contributi per le donne e 43 anni e tre mesi per gli uomini .

    L’accesso all’Ape sociale
    Sono 15 le categorie di lavoratori in condizioni di disagio sociale ed economico che possono accedere all'ammortizzatore (si tratta di un reddito ponte sino al raggiungimento della pensione di vecchiaia) dell’Ape (Anticipo pensionistico) sociale: per loro bastano 63 anni di età con 30 anni di versamenti contributivi (36 se gravosi). Queste categorie sono esonerate dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni dal 2019. 



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 09/01/2018 21:57:12 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    In risposta all’economista intervenuto su rete 4 che sostiene che i posti di lavoro non sono un numero fisso.



    Di fatti è cosi perché sono sempre di meno sia per le'innovazioni tecnologiche che hanno fatto si di alleviare il lavora, ma anche tolti tantissimi posti ai giovani, sia perché molti mestieri sono spariti perché non più consoni con l’era in cui viviamo facendo diminuire molta manodopera, sia perché molte imprese falliscono per le tasse o perché non sono più competitive e quelle che resistono vanno all’estero per sopravvivere. Tutti questi posti in meno già danneggiano i giovani, se poi a tutto questo ci aggiungiamo anche che a lavorare siano sempre e solo la stessa generazione, i giovani come potranno costruire il loro futuro? Noi non stiamo chiedendo di lasciare lo spazio a loro con un giorno o con soli 4 anni di lavoro come un esercito di politici e consiglieri e tanti altri privilegiati, ma chiediamo dopo 41 anni di lavoro più che meritati. In quando la nostra generazione che è quella che venendo dopo una generazione di fine guerra non aveva contributi e con pinsioni socili siamo stati costretti a lavorare da minorenni per poter fare da ammortizatore siociale ai nostri genitori.

    Ma non sola ora stiano facendo da ammortizzatore sociale per la generazione dei nostri figli.
    Portando Giovani non è possibile basare su una sola generazione il sostentamento di una nazione perché non siamo immortale…….
    Quindi anche voi dovete chiedere a grande voce che i posti di lavoro gia cosi pochi siano sostituiti da voi in modo da potervi costruire
    il vostro futuro di dignità e di contributi per un domani poter lasciare il vostro posta ai vostri figli "si chiama ricambio generazionale".
    NON ASCOLTATE CHI VI DICE IL CONTRARIO Perché NON FA IL VOSTRO FUTURO MA PENSA SOLO A SPREMERE QUELLO CHE C’è ADESSO SICURO
    FOTTENDOSENE DEL FUTORO. Mica volete vivere tutto il vostro futoro in assistenzialismo?

    PS: ora mi spiego perchè molte BANCHE falliscono.


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 09/01/2018 19:07:21 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Lavorare alla Magneti Marelli, le posizioni aperte nel Torinese


    Magneti Marelli, gruppo multinazionale leader nella progettazione e produzione di sistemi e componenti ad alta tecnologia per autoveicoli seleziona figure professionali per le sedi di Torino, Venaria Reale e San Benigno Canavese

    Magneti Marelli è alla ricerca di talento, passione e apertura al cambiamento, in cambio offre solide opportunità di crescita e di sviluppo professionale.

    Posizioni aperte per lo stabilimento di Torino:

    •    ICT Industry 4.0 Project Manager - settore ICT
    •    Stage Manufacturing Engineer - stage nel settore Produzione
    •    Supply Chain and Logistic - tirocinio nel Settore Logistica
    •    WCM Specialist Internship - settore Produzione
    •    Machining Technologist - settore Produzione
    •    Machining Technologist (Tools Technologist) - settore Produzione

    Posizioni aperte per lo stabilimento di Venaria Reale:

    Lavorare alla Magneti Marelli, le posizioni aperte nel Torinese
    •    Senior SW Engineer - settore Sviluppo
    •    Cybersecurity SW Function Architect - settore Sviluppo
    •    Cybersecurity Process Engineer - settore Sviluppo
    •    HW Designer Engineer - settore Sviluppo
    •    Embedded Testing SW Designer - settore Sviluppo
    •    Safety Expert - settore Sviluppo
    •    SW Project Leader - settore Sviluppo
    •    Linux Device Driver Developer Engineer - settore Sviluppo
    •    Deep Neural Networks Specialist - settore Sviluppo
    •    Testing Engineer - settore Sviluppo
    •    PMO EMEA Governance Specialist - settore Sviluppo
    •    Real Time Operating System Firmware Engineer - settore Sviluppo
    •    Automated Driving SW Architect & Developer - settore Sviluppo
    •    Project Buyer - settore Acquisti 
    •    CAPEX Commodity Specialist - Assembly Lines - settore Acquisti
    •    Supplier Development Engineer (Metallic) - settore Acquisti
    •    SQA Commodity Chemical Manager - settore Acquisti
    •    Metallic Commodity Specialist - settore Acquisti
    •    Purchasing Packaging Trainee - settore Acquisti
    •    Ehs Stagiaire - settore Produzione

    Posizioni aperte per lo stabilimento di San Benigno Canavese:

    •    Human Resources - tirocinio settore Risorse Umane

    Nelle schede relative ad ogni offerta ci sono le indicazioni dei requisiti richiesti e i collegamenti ai form appositi per inviare la candidatura. Gli annunci per le altre sedi in Italia e all'estero sono presenti all'interno della sezione Job Search.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: first pre 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 next last T.: 326

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg