logo
Newseletter Accedi Registrazione Lavora Con Noi Aiuto
topgan gmail facebook twitter linkedin instagram
logo in movimento
Logo
sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.
Se volete condividere in questa bacheca il vostro sito o articolo e una pagina inserite questo codice qui sotto nel vostro sito o pagine da condividere e poi basta un click e tutto sarà condiviso.

Modificate la parte dove dice: Url della tua pagina con l’url da condividere.

<a title="Aggiungi a TopGan" rel="nofollow" target="_blank" href="https://www.topgan.it/sharing?url=Url della tua pagina"><img style="width: 100%" src="https://www.topgan.it/Images/topgan-logo-255x252.png" alt="topgan"></a>

Nuovo Post
annulla
  1. In data 13/05/2017 16:00:43 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Le ultime notizie sulle pensioni, ad oggi, sabato 13 maggio 2017, sono relative alla manifestazione dei lavoratori precoci a Piazza Montecitorio di giovedì scorso

    Non ostante la manifestazione è stata molto numerosa con migliaia di Italiani partiti da tutte le regioni d’Italia.

    Tutti i giornali e TV Italiane hanno snobbato l’avvenimento non perché non era importante ma solo perché cosi gli è stato imposto… e poi si parla di DEMOGRAZIA.

    Di fatti per l’importanza dell’evento, in mezzo a tanto silenzio, c'è da segnalare l'iniziativa di HispanTV, un canale televisivo iraniano che trasmette in lingua spagnola: qui di seguito potete vedere il servizio realizzato giovedì scorso a Roma, un motivo in più per dire che i lavoratori precoci sono diventati 'internazionali'..



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 12/05/2017 08:58:51 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    AVETE UN SOGNO E MENO DI 40 ANNI? LO STATO REGALA 100 MASSERIE E LOCANDE SULLE VIE DEL SILENZIO

    Case cantoniere, locande, masserie, ostelli. Ma anche piccole stazioni, torri, palazzi storici, antichi castelli e monasteri.

    Il demanio punta al recupero di oltre 100 immobili pubblici lungo i tracciati del cosiddetto “Turismo Lento“, quello da svolgere a piedi o in bicicletta sui cammini storico-religiosi e ciclo-pedonali che attraversano l’Italia.

    Obbiettivo della riqualificazione: fornire nuove strutture turistiche ai viaggiatori, siano esse punti ristoro, alberghi o ciclofficine.

    Per realizzare il progetto – recita il comunicato del demanio – gli edifici selezionati “Saranno affidati in concessione gratuita (9 + 9 anni)  ad imprese, cooperative e associazioni, costituite in prevalenza da soggetti fino a quarant’anni, oppure in concessione di valorizzazione fino a 50 anni ad operatori che possano sviluppare un progetto turistico dall’elevato potenziale per i territori”.

    I candidati prescelti avranno il compito di ammodernare le strutture in disusolungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco, il Cammino di San Benedetto e le ciclovie Vento, Sole e Acqua (Acquedotto Pugliese).

    Gli itinerari coinvolti

    Un’opportunità di cambiare radicalmente vita che ricorda quella offerta dal sindaco di Bormida, che per salvare il suo paesino dallo spopolamento ha proposto un incentivo di 2000 euro per chiunque si trasferisca nel suo comune (Cliccate qua per saperne di più).

    In attesa del bando, che dovrà essere pubblicato entro l’estate, su agenziademanio.it è possibile partecipare a una consult@zione pubblica che dal 9 maggio al 26 giugno punta a raccogliere idee e suggerimenti da chiunque sia interessato all’iniziativa.

    Ci facciamo un pensierino? Per ulteriori informazioni cliccate QUA.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 12/05/2017 08:49:09 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Offriamo un posto di lavoro a 3mila euro al mese, ma non troviamo nessuno”.L’assurdo paradosso in una nazione in crisi


    In tempi di crisi come questo certe notizie rappresentano un vero e proprio paradosso. C’è chi un lavoro lo offre ma non riesce a trovare personale disponibile.

    In questo caso non si tratta di un qualsiasi lavoro sottopagato, ma di una mansione che offre una retribuzione a partire da 3000€ mensili lavorando per una nota azienda italiana, e quindi senza essere costretti ad emigrare per inseguire un futuro dignitoso: quella del programmatore informatico.

    Stiamo parlando di una delle imprese  più antiche d’Italia,la “Vitale Barberis Canonico” sita a Pratrivero (Biella), il più antico lanificio del nostro Paese con oltre 350 anni di storia alle spalle, che vanta di oltre 1300 clienti, tra cui le più importanti griffe mondiali e tutte le sartorie di lusso, di oltre 430 dipendenti e 40 agenti sparsi per il mondo.

    Il lanificio in questione rappresenta il caso di chi un lavoro dignitoso lo offre, ma non riesce a trovare candidati disponibili o adatti alla mansione ricercata.

    Ecco cosa ha dichiarato il presidente della Vitale Barberis Canonico, l’ingegner Alessandro Barberis Canonico, davanti alle telecamere di Klaus Davi all’interno della sua inchiesta sul Made in Italy:

    «Noi a volte vediamo che ci sono stipendi tecnici di primo ingresso, tipo informatici che partono da 3000 euro al mese netti. Stiamo cercando informatici, perché sviluppiamo i nostri software all’interno. E non riusciamo a trovarli. E partiamo da cifre di quel livello, anche più alte, come primo impiego, perché è difficile trovare un programmatore capace, bravo sul territorio, disposto a venire in questo settore».

    Inoltre ha dichiarato:
    <<Nei prossimi cinque anni il 20 per cento della forza lavoro andrà in pensione. Sul territorio ci saranno duemila figure carenti, che andranno formate.>>

    Queste ed altre dichiarazioni dell’ l’ingegner Alessandro Barberis che vi mostiamo nel video di seguito. Buona visione



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 09/05/2017 07:55:35 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    ORBASSANO - Dopo gli incidenti la Città Metropolitana corre ai ripari: via libera agli interventi sulla «strada della morte»


    8 maggio 2017 | Sulla Orbassano-Stupinigi previste barriere trasversali al bivio per Tetti Valfrè e una rotonda di fronte al Centro Ippico. Sulla sp 6 Beinasco-Piossasco cominciano domani i lavori di riasfaltatura.

    Cominceranno nei prossimi giorni i nuovi lavori di asfaltatura e messa in sicurezza sulla sp 6 e soprattutto sulla sp 143, le due strade più pericolose di tutta la provincia per il numero di incidenti. La Città Metropolitana ha previsto diversi cantieri sulla Stupinigi-Orbassano, in particolare all’altezza del bivio per Tetti  Valfrè, dove la scorsa settimana si è registrato l’ennesimo scontro frontale che è costato la vita a Luca Campisi, il 26enne gelataio di Nichelino.
    Nei prossimi giorni è prevista una fresatura di incasso per un nuovo tappeto sulla rotatoria nel ramo di arrivo da Rivalta, per poi restringere con segnaletica l'immissione a una sola corsia. All’incrocio tra la Sp 143 e strada Tetti Valfrè, dove sono accaduti diversi sinistri con tamponamenti e invasione della corsia opposta per la svolta a sinistra, sarà eseguito un nuovo tratto di tappeto d'usura con fresature trasversali, utili a ricordare meccanicamente ai mezzi in transito il rispetto del limite di 50 km/h.
    Infine, in merito al tratto della fra strada Antica di None e Stupinigi, dopo aver riasfaltato nel maggio 2016 le parti particolarmente usurate della pavimentazione, «la Città Metropolitana ha ora dato parere alle modifiche proposte dal Comune di Orbassano - spiega il consigliere delegato ai lavori pubblici e alle infrastrutture Antonio Iaria -, in modo che si possa procedere senza indugio alla costruzione della rotatoria Centro Ippico, oggetto della convenzione sottoscritta a suo tempo tra i due Enti».
    Inizieranno già domani, 9 maggio, le asfaltature programmate per la strada provinciale 6. Il primo intervento sarà nel tratto in direzione Beinasco; a seguire, presumibilmente giovedì 11 maggio, sarà realizzato il nuovo «tappeto d’usura» in corrispondenza del semaforo davanti al Centro Ricerche Fiat.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 06/05/2017 18:12:55 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Ecco il lavoro da “7 mila euro” al mese che nessuno vuole fare in Italia

    È stato aperto un bando pubblico, ma nessuno si candida per passare un anno nell’Antartide perché le condizioni sono molto rigide Offrono un lavoro da 7 mila euro al mese, ma i candidati sono pochi perché “in quelle condizioni non riescono a stare“. Avete letto bene: è stato aperto un bando per medici, tecnici, informatici ed elettricisti a 7mila euro al mese, ma pochi candidati hanno inviato la richiesta. L’oðerta è sicuramente tra le più originali e sensazionali della vita. Infatti, è stato aperto un bando di interesse pubblico dal Miur (Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca) per partecipare alla XXXII spedizione italiana in Antartide. Si dovrebbe trascorrere un anno nella stazione Concordia che si trova all’estremo Sud del pianeta. Il bando chiuderà il 13 giugno. Certo, il luogo non è tra i più gradevoli visto che le temperature notturne possono arrivare anche a – 80°, ma è sicuramente un’esperienza unica. Verranno scelti 15 candidati che dopo diversi test dovranno dimostrare di essere pronti per questa esperienza. Durante l’anno, oltre a svolgere la propria professione, verranno insegnate cose nuove e si rimarrà a stretto contatto con i pinguini. Inoltre, verranno portati avanti anche esperimenti in diverse materie scientifiche, anche per le future missioni su Marte. Insomma, sarà sicuramente un’esperienza irripetibile che arricchirà umanamente e professionalmente chi parteciperà. L’anno nell’Antartide verrà riconosciuto sul curriculum e i 15 candidati, finita questa bellissima esperienza, avranno una “marcia in più” rispetto agli altri.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: first pre 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 next last T.: 343

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg