logo

Indice generale dei farmaci

INDICE DEI NOMI COMMERCIALI E DEI PRINCIPI ATTIVI

Questo indice comprende circa 2500 nomi di principi attivi e specialità medicinali, ed è di utile consultazione ogni qualvolta serva un riferimento a un particolare farmaco. Non è indispensabile sapere a priori se si tratta di un nome generico o di una specialità medicinale, né se sia un farmaco da banco o da prescrizione. Ribadiamo che per principio attivo (identificato con il nome generico) si intende la sostanza di base attiva, mentre per specialità medicinale si intende il prodotto farmaceutico che i vari produttori immettono sul mercato con un nome di fantasia di loro scelta. Ricordiamo anche che le informazioni contenute nelle schede dei farmaci possono essere leggermente diverse da quelle fornite dal foglietto illustrativo del medicinale, in quanto le prime si riferiscono al principio attivo, mentre le seconde riguardano le specialità. In caso di discordanza, è opportuno attenersi al foglietto illustrativo, che è formalmente approvato dal Ministero della Sanità all'atto della registrazione del farmaco.
Contenuto dell'indice
Fra i nomi elencati, alcuni corrispondono a sostanze di larghissimo uso, altri a farmaci meno diffusi: tutti, però, nel loro insieme, dovrebbero dare al lettore un quadro della grande varietà di prodotti disponibili. Invece, la presenza nell'indice o l'esclusione da esso di un prodotto farmaceutico non implica un giudizio di valore su tale sostanza. Le specialità medicinali riportate si riferiscono, per questioni di spazio, solo ai principi attivi di cui è presente la scheda. Non sono invece elencate le specialità medicinali i cui principi attivi sono nominati nel testo ma a cui non corrisponde la relativa scheda.
Impostazione dell'indice
Tutte le voci sono in ordine alfabetico, a prescindere dal fatto che si tratti di un nome generico o di una denominazione commerciale. Queste ultime sono riconoscibili perché hanno l'iniziale maiuscola, a differenza dei principi attivi che sono indicati con lettera minuscola (scelta che del resto corrisponde a una prassi generalmente accettata).

Quando esposto qui sotto non avrà effetto se non si è effettuato l'Accesso

Il collegamento (riconoscibile dal fatto che si mostra come un pulsante con la scritta sottolineata) può condurre sia alla scheda del principio attivo, sia al capitolo, che descrive i gruppi farmacologici di appartenza. Per quelle voci che non hanno un collegamento specifico né alla scheda né al capitolo si è cercato di dare nell'indice stesso una breve definizione. Quando una voce costituita da un nome commerciale è seguita da un nome generico senza un collegamento, quest'ultimo nome va a sua volta cercato nell'indice, che fornirà il corrispondente collegamento o darà direttamente la spiegazione appropriata.
Per sapere come vanno interpretate le schede e leggerle vedi Schede dei farmaci

Qui sotto vedi la lista dei farmaci e può fare la ricerca per malattia da curare, per principio attivo, per nome del farmaco o per sintomi e vedere la scheda solo un utente registrato.

  1. Antineoplastico Farmaco antitumorale.
  2. ANTINFETTIVI PER USO CUTANEO Per evitare che una ferita si infetti è sufficiente pulire bene la zona colpita e applicare una pomata o una lozione antisettica (vedi riquadro a destra). In caso di infezione, la ferita si infiamma e si gonfia, e può formarsi il pus: in presenza di tali sintomi, è opportuno consultare il medico.
  3. ANTIPARASSITARI CUTANEI I parassiti cutanei non costituiscono un serio pericolo, ma richiedono comunque un intervento tempestivo in quanto, se trascurati, possono moltiplicarsi e provocare gravi irritazioni. Per eliminare i parassiti dal corpo i farmaci sono efficaci, ma è anche necessario disinfettare le lenzuola e gli abiti per evitare la possibilità di reinfestazione.
  4. Antiparkinson I farmaci possono essere utili nell'alleviare i sintomi del parkinsonismo. Purtroppo, però, non sono in grado di agire sulla causa di base dello squilibrio tra le due sostanze chimiche.
  5. Antipertensivi Si ricorre ai farmaci antipertensivi quando la dieta, la ginnastica e altri semplici rimedi non hanno prodotto un significativo abbassamento della pressione, ed è quindi rischioso non intervenire.
  6. Antipiretico Farmaco che attenua la febbre. Gli antipiretici più usati sono l'acido acetilsalicilico e il paracetamolo.
  7. ANTIPROTOZOARI I protozoi sono organismi unicellulari presenti in genere nel terreno. Si trasmettono tra gli individui tramite cibo o bevande infette, contatto sessuale e punture di insetti. Entamoeba histolytica Balantidium coli Dientamoeba fragilis Giardia (lamblia) Leishmania Pneumocystis carinii Toxoplasmosis gondii Trichomonas vaginalis Trypanosoma
  8. ANTIPRURIGINOSI In caso di prurito provocato dal sole, dall'orticaria o dalle punture d'insetto, il trattamento più appropriato è una lozione rinfrescante contenente per esempio mentolo, fenolo o canfora. Gli anestetici locali in pomata sono efficaci per trattare un'irritazione circoscritta, per esempio una puntura d'insetto, ma sono inadatti in caso di prurito diffuso.
  9. Antipsicotici Si inizia un trattamento a lungo termine solo quando la vita normale risulti seriamente compromessa. questi farmaci vengono anche chiamati tranquillanti maggiori o neurolettici.
  10. ANTIREUMATICI Scopo del trattamento farmacologico è attenuare il dolore e la rigidità, mantenere la mobilità e prevenire la probabile deformità. Il trattamento farmacologico dell'artrite reumatoide prevede due diversi approcci: in uno i farmaci alleviano i sintomi, nell'altro modificano, bloccano o rallentano il processo di base della malattia.
  11. Antisettico Composto chimico che distrugge i batteri. Gli antisettici sono applicati alla pelle o ad altre parti dell'organismo per prevenire le infezioni. Vedi "Antinfettivi per uso cutaneo".
  12. Antispastico Farmaco che riduce lo spasmo, cioè la contrazione acuta o impropria dei muscoli dell'apparato digerente, delle vie aeree e dei vasi sanguigni. I farmaci antispastici vengono generalmente prescritti nella terapia della sindrome dell'intestino irritabile (riquadro nella scheda).
  13. ANTISTAMINICI Gli antistaminici servono ad attenuare i sintomi associati al fenomeno allergico quando è impossibile evitare l'esposizione alla sostanza responsabile dell'allergia.
  14. Antitraspiranti Preparati da applicare alla pelle per attenuare la traspirazione. Gli antitraspiranti (detti anche antidiaforetici) agiscono in due modi: riducono l'attività delle ghiandole sudoripare o inibiscono i dotti che trasportano il sudore alla superficie cutanea.
  15. ANTITUBERCOLARI I farmaci antitubercolari sono efficaci nell'eliminare l'infezione dall'organismo, ma non sono in grado di ricostruire il tessuto già distrutto dalla malattia.

Pagine: [first] pre 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 next [last] Pagine Totale: 33

L'obiettivo di questa guida è di fornire un certo numero di informazioni a carattere medico scentifico, che in ogni caso non possono sostituire i consigli del vostro medico. Il Sito di TopGan non è responsabile degli eventuali danni conseguenti alla lettura o all'utilizzazione dei contenuti di queste pagini.