Add to del.icio.us Digg! Share on Facebook Reddit! Stumble it! Share on Twitter
Condividi: facebook twitter

Bacheca del sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.

Può Pubblicare i Messaggi solo un utente registrato.
Per Pubblicare un Messaggio:
eseguire l'Accesso oppure creare un account.
  Annulla
  1. In data 23/09/2017 07:15:24 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Riapertura della Asti-Alba: ieri incontro tra Regione, Comuni, RFI e Tavolo tecnico

    Si è tornati a parlare della riapertura della linea ferroviaria Asti-Alba nell’incontro ospitato ieri pomeriggio nella Sala Platone del Municipio.
    Invitati dalla Regione i Comuni della tratta (Asti, Isola, Costigliole, Castagnole Lanze, Neive, Alba) e il Tavolo tecnico per la mobilità sostenibile nei territori di Asti e dell’Unesco che da un anno chiede la riattivazione della Casale-Asti-Alba a nome degli amministratori locali e dei rappresentanti di varie associazioni e ordini professionali del territorio.

    Obiettivo: tornare a usare i treni sia per servire i pendolari che si spostano quotidianamente che i turisti, più numerosi del passato soprattutto grazie al riconoscimento Unesco per le terre di Langhe, Roero e Monferrato.

    Se non visualizzi il documento non si dispone di Adobe Reader o il supporto PDF in questo Web browser.
    Clicca qui per scaricare il PDF.

    [Nella foto: da sinistra Giovanna Beccuti (Asp), Marcello Coppo (Comune di Asti), Angela Motta (Regione), Marco Devecchi (Tavolo tecnico)].


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 22/09/2017 10:23:25 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    chi sono i lavoratori precoci passati da agevolati a penalizzati?

    Come sia stato possibile trasformare il lavoro precoce ed usurante, svolto a partire dai 14/15 anni ai 19 anni di età per 40 anni e oltre in un lavoro da "privilegiati" da sottoporre addirittura a penalizzazioni è veramente un mistero.

    La prevista penalizzazione (ora sospesa) per chi accede alla pensione prima dei 62 anni non ha certo una risposta razionale e nessuna logica. 


    Ripartiamo, per una breve cronologia della legislazione sui precoci, dalla riforma Prodi del 1997 per poi arrivare alla riforma Fornero:

    Se non visualizzi il documento non si dispone di Adobe Reader o il supporto PDF in questo Web browser.
    Clicca qui per scaricare il PDF.

    Con la legge Monti/Fornero le “pensioni dei lavoratori precoci” sono state ripristinate ma solo per essere addirittura ulteriormente penalizzate (oltre al danno anche la beffa).

    Il contentino della sospensione (Legge di Stabilità 2015) delle penalizzazioni fino al 31/12/2017 è il massimo che oggi si sia potuto ottenere mentre si continua a far lavorare forzatamente le lavoratrici e i lavoratori precoci con oltre 40 anni di contributi insieme agli ultrasessantenni per pagare anche le pensioni “allegre” elargite negli anni andati e  naturalmente quelle d’oro di ieri, oggi e forse di domani.


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 20/09/2017 13:10:45 a pubblicato
    Tonia Ferraro
    Tonia Ferraro


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png
    www.lospeaskersconer.eu

    La recensione settimanale del nostro Ciccio Capozzi:  il film #Ilcolorenascostodellecose di  #SilvioSoldini  con #ValeriaGolino e #AdrianoGiannini http://wp.me/p60RNT-2b1


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 20/09/2017 10:44:04 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Rivoluzione trasporti: la prima flotta di bus elettrici d'Italia è a Torino

    A ottobre si coronerà un progetto che ha avuto inizio nel 2014, quando la Regione Piemonte ha deciso di destinare le risorse messe a disposizione dal Ministero dell'Ambiente: i nuovi 20 autobus della flotta GTT hanno fatto oggi, lunedì 18 settembre, il loro ingresso trionfale in città

    TORINO - Silenziosissimi e completamente elettrici, i nuovi 20 autobus della flotta GTT hanno fatto oggi, lunedì 18 settembre, il loro ingresso trionfale in città. I mezzi saranno operativi a partire dal prossimo ottobre e andranno a sostituire la linea 6 tranviaria e il vecchio 19 a scoppio. Ma il cambiamento è solo all'inizio: l'assessore comunale ai Trasporti Maria Lapietra ha infatti annunciato che presto la "rivoluzione elettrica" toccherà anche bus più piccoli, di 6 e 9 metri. «Si tratta di un segnale netto di svolta in campo di mobilità pubblica, ambientale sostenibile» ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, a margine della conferenza stampa di presentazione della nuova flotta elettrica di GTT.

    ELETTRICI - I nuovi mezzi, prodotti dall'azienda cinese BYD (gruppo leader a livello mondiale nella produzione di veicoli elettrici), avranno una capienza pari o superiore rispetto agli autobus del passato: saranno in grado di ospitare un massimo di 77 passeggeri, di cui 21 seduti e una carrozzella. Particolare sensibilità viene mostrata nei confronti dei passeggeri portatori di disabilità. Tutti i mezzi infatti sono muniti di rampe manuali a ribalta per l'accesso delle carrozzine. Gli autobus hanno un'autonomia di 310 chilometri e un consumo di 104 kWh ogni 100 chilometri. Non sono stati installati impianti di ricarica rapida in linea ma, non si preoccupino i passeggeri, con i nuovi bus non si resta a piedi. Sono stati infatti realizzati due impianti presso i depositi GTT Gerbido e Tortona. Una peculiarità dei mezzi elettrici sta proprio nell'essere molto silenziosi: i nuovi GTT sono stati dotati di avvisatori acustici per segnalare la loro presenza ad autisti e pedoni. «Abbiamo bus nuovi e accessibili», ha dichiarato la prima cittadina Chiara Appendino, «è un passo avanti importante per la città e per tutto il territorio perchè va nella direzione il cui la città deve andare: affronta il tema dell'inquinamento dell'aria e migliora il servizio per tutti».

    BUS - A ottobre si coronerà un progetto che ha avuto inizio nel 2014, quando la Regione Piemonte ha deciso di destinare le risorse messe a disposizione dal Ministero dell'Ambiente per il miglioramento della qualità dell'aria all'acquisto di autobus elettrici che, in un primo momento, avrebbero dovuto essere 19. Nel dicembre del 2015 poi la Città di Torino ha aderito al Protocollo d'Intesa del Ministero per l'acquisto di altri 4 autobus, sempre rigorosamente elettrici. I 23 nuovi mezzi (20 per Torino e 3 per Novara) sono costati complessivamente 8,5 milioni di euro, su un finanziamento complessivo di 15 milioni di euro (13,5 della Regione Piemonte e 1,5 del Comune di Torino). Quel che resta del finanziamento coinvolgerà l'acquisto di due lotti aggiuntivi, relativi a bus elettrici più piccoli. La rivoluzione continua. «E' incredibileTorino è la prima città italiana a ottenere un'intera flotta di autobus elettrici» ha commentato l'assessore Lapietra, che ha colto l'occasione per ricordare che sui nuovi mezzi è previsto l'incarrozzamento obbligatorio, vale a dire, si sale da davanti e si scende da dietro.


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 19/09/2017 20:16:43 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    23 SETTEMBRE 2017 VENARIA (Torino)

    VI VOGLIAMO VEDERE DA TUTTO IL NORD D'ITALIA, A VENARIA VICINO A TORINO CI SARÀ il G7,
    DOVE LA GRANDE POLITICA SI INCONTRA A PARLARE DI NOI, DELLE NOSTRE VITE SENZA CHE LE PRENDANO DAVVERO DUL SERIO,
    DOBBIAMO ESSERCI CI SARÀ IL MONDO INTERO... 
    ABBIAMO ASPETTATO TANTO A COMUNICARLO X VIA DELLA 
    SICUREZZA E NON E STATO FACILE...

    IL GRANDE EVENTO DEL COMITATO PIEMONTE CON INCONTRO DIBATTITO CON LA POPOLAZIONE SUI TEMI DELLA PREVIDENZA E DEL LAVORO A MARGINE DEL G7, CHE RICHIEDE LA MASSIMA PARTECIPAZIONE DI TUTTI!

    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: first pre 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 next last Pagine Totale: 191   

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg