logo
Newseletter Accedi Registrazione Lavora Con Noi Aiuto
topgan gmail facebook twitter linkedin instagram
logo in movimento
Logo
sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.
Se volete condividere in questa bacheca il vostro sito o articolo e una pagina inserite questo codice qui sotto nel vostro sito o pagine da condividere e poi basta un click e tutto sarà condiviso.

Modificate la parte dove dice: Url della tua pagina con l’url da condividere.

<a title="Aggiungi a TopGan" rel="nofollow" target="_blank" href="https://www.topgan.it/sharing?url=Url della tua pagina"><img style="width: 100%" src="https://www.topgan.it/Images/topgan-logo-255x252.png" alt="topgan"></a>

Nuovo Post
annulla
  1. In data 23/11/2016 20:15:44 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Cantiere del passante ferroviario, al via l'abbattimento del ponte di via Stradella


    Sono iniziati ieri, nonostante il maltempo, i lavori di abbattimento del cavalcaferrovia di via Stradella, tra i quartieri Barriera di Milano e Borgata Vittoria.

    La municipale ha garantito la chiusura dell’accesso al vecchio ponte tra piazza Baldissera e via Vibò.

    Il cantiere consentirà il prolungamento del Viale della Spina in direzione nord, il ponte chiuso sia al traffico veicolare che ai pedoni porterà qualche disagio agli automobilisti che dovranno entrare nella rotonda di piazza Baldissera per recarsi in corso Venezia e via Stradella.

    Il passaggio pedonale est - ovest sarà garantito dall’attraversamento realizzato in corrispondenza di via del Ridotto, mentre le linee di trasporto pubblico non subiranno modifiche.

    I cantieri del passante, nel frattempo, proseguiranno anche lungo gli altri tratti: lungo corso Principe Oddone si sta completando il controviale est mentre tra via Vibò e via Breglio sono in corso i lavori per il nuovo viale, nelle aree rese disponibili dall’interramento della ferrovia. Infine sul lato ovest del viale della Spina si stanno allestendo i collegamenti viabili con i corsi Gamba e Rosai.

    I cantieri inoltre proseguiranno tra piazza Baldissera e corso Principe Oddone dove si sta completando il controviale est. E’ stato rinnovato il manto stradale sulla rotatoria e i lavori interessano, in questa seconda fase iniziata alla fine di ottobre, la carreggiata di corso Vigevano, dove sarà eliminato il parcheggio provvisorio e la carreggiata centrale si immetterà nella nuova rotatoria.

    Infine in prossimità della stazione Dora Gttè in fase di realizzazione la nuova sede stradale di via Giachino. Sul lato ovest del viale della Spina si stanno allestendo i collegamenti viabili con corso Gamba e corso Rosai. E tra via Vibò e via Breglio sono in corso i lavori per il nuovo viale, nelle aree rese disponibili dall’interramento della ferrovia.



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 23/11/2016 20:01:05 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    INCIDENTE STRADALE AD ORBASSANO: FERITO GRAVE UN 22ENNE


    ORBASSANO – Ennesino incidente ad Orbassano. Intorno alle 14,15 nella strada Stupinigi (Sp143) è avvenuto uno scontro tra un’auto e un furgone Ford a causa dell’asfalto viscido.

    Un uomo di 22 anni, alla guida della Fiat Panda, è rimasto ferito ed è stato portato al Cto con l’elisoccorso del 118 con codice rosso e ora è in prognosi riservata. Meno gravi le condizioni dell’altro conducente, un 31enne, portato al San Luigi di Orbassano con codice verde.

    Secondo le prime ricostruzioni, la Fiat Panda percorreva la strada in direzione Stupinigi e, per cause ancora da accertare, è finito nella corsia opposta, andando a scontrarsi frontalmente e violentemente con il furgone.

    Sul posto i vigili del fuoco, che sono intervenuti per tagliare la Panda ed estrarre così il ragazzo che è apparso subito in gravi condizioni, l’elisoccorso, due ambulanze, due pattuglie della polizia locale per i rilievi di rito e i carabinieri.

    Strada Stupinigi ha subito rallentamenti per circa un’ora.



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 23/11/2016 19:46:47 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Venerdì 25 Novembre arriva la Congiunzione Planetaria che rompe gli schemi abituali della falsità


    Segnalo un transito molto interessante che si profila sul nostro fine Cielo di Novembre.

    Il giorno 25 novembre Venere si congiungerà a Plutone in Capricorno quadrando Giove in Bilancia.

    Un transito da tenere d’occhio perché abbastanza esplosivo, soprattutto visto il clima socio politico che si sta vivendo.

    Partiamo proprio dal suo significato socio-politico. 

    E’ un transito che ripropone un vecchio schema: il potere che attira i soldi e la bellezza…ma questa volta Giove dalla Bilancia si oppone.

    Giove può essere il padre, ma è anche il seme, i figli. Un NO che viene dalla base, in Bilancia, che chiede giustizia ed equità.

    Lo schema che abbiamo di fronte in questo momento è quello del potere che “compra” facendo annusare il profumo di interessi che non si sa se arriveranno mai, dell’inganno diabolico costruito su una parvenza di legalità, di convenienza di miglioramento che in realtà spoglia del potere più grande che abbiamo: la nostra libertà.

    Questo transito è chiaramente una spinta a difendere la Verità che sta dietro l’inganno. Non so come questo si possa manifestare a livello sociale. Il problema della quadratura di Giove è che più che presa di coscienza parla di esasperazione. Quindi sperando che non accada nulla o che al massimo succeda qualcosa tipo “scandalo virtuale” o simili, vi invito ad tenere alto il vostro livello di attenzione e ad evitare di trovarvi in situazioni “esplosive” proprio quel giorno.

    Tutto questo, solo ridotto di dimensioni, dovrebbe accadere anche nelle vostre vite. In questi giorni potreste scoprire inganni (o se li avete fatti voi essere scoperti), potreste non sopportare più gli “abusi di potere” anche velati. Se questo accade sappiate che c’è la volontà da parte del Cielo di insegnarci a “giocare a carte scoperte” ovvero imparare a dire la verità, anche quando può sembrare andare contro i nostri interessi.

    Alla base di questo atteggiamento, come sempre, c’è la responsabilità.

    Il mio bene è il tuo bene, se parto da questo concetto la truffa non ha più motivo di esistere. Se inganno te inganno me stesso.

    Nell’era moderna questo atteggiamento di falsità e bugia è talmente diffuso che abbiamo creato una Società “infernale” dove il dolore è la costante sensazione.

    Ecco che in tutto questo venerdì prossimo abbiamo una grande opportunità. Cerchiamo di riconoscere le falsità che viviamo quotidianamente, quelle che noi raccontiamo a noi stessi e quelle che gli altri ci propinano.

    Impariamo a pretendere da noi stessi di vivere nella Verità. Facciamo questo esercizio interiore.  Se vogliamo vedere un cambiamento fuori, cominciamo a pretendere da noi stessi ciò che desideriamo vedere realizzato.

    Opponiamoci alle falsità che arrivano da dentro di noi che quelle che arrivano da fuori. Se volete potete cominciare facendo un atto di ammissione, dite a qualcuno una verità scomoda.

    La rivoluzione vera parte da noi!



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 23/11/2016 12:49:02 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Referendum, Renzi: “Se non vince il SI non posto più niente su Instagram”

    L’Italia Renziana si risveglia oggi nel panico. Dopo la affermazione di martedì scorso del “Io manco ci volevo venire al Governo”, il premier diffonde il panico tra i suoi amici di facebook: “Se non vince il SI non posto più niente su Instagram”.
    Pronti arrivano i commenti di Roberto Benigni “Eddai non fare così. Sabato prossimo ci facciamo una pizza”, che non riceve risposta. Commenta anche Barack Obama “It is in the most difficult moments that we discover the hero who lives in ourselves. That your words may be the lion’s roar that I saw in you.” (Traduzione: E 'nei momenti più difficili che scopriamo l'eroe che vive in noi stessi. Che le vostre parole potrebbero essere il ruggito del leone che ho visto in te.) che riceve una risposta emblematica e degna di particolare riflessione  “I like the lions but I prefer the monkeys.” (Traduzione: Mi piacciono i leoni, ma io preferisco le scimmie.). Ancora una volta Renzi stupisce con le sue profonde metafore proprie di una persona di ineguagliabile saggezza.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 23/11/2016 12:40:23 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Appennino, l'esplosione della bomba


    Imponente schieramento di forze dell'ordine e Protezione Civile ieri a Montecreto, Roncoscaglia (Sestola) e Zocca per la rimozione dell'ordigno della Seconda Guerra Mondiale ritrovato in Appennino. Due paesi fantasma, Montecreto e Roncoscaglia, e il trasporto della bomba fino all'ex discarica di Zocca dove la bomba è stata fatta brillare. Video di Diego Poluzzi LA CRONACA DELLA GIORNATA


    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: first pre 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 next last T.: 361

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg