logo
Newseletter Accedi Registrazione Lavora Con Noi Aiuto
topgan gmail facebook twitter linkedin instagram
logo in movimento
Logo
sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.
Se volete condividere in questa bacheca il vostro sito o articolo e una pagina inserite questo codice qui sotto nel vostro sito o pagine da condividere e poi basta un click e tutto sarà condiviso.

Modificate la parte dove dice: Url della tua pagina con l’url da condividere.

<a title="Aggiungi a TopGan" rel="nofollow" target="_blank" href="https://www.topgan.it/sharing?url=Url della tua pagina"><img style="width: 100%" src="https://www.topgan.it/Images/topgan-logo-255x252.png" alt="topgan"></a>

Nuovo Post
annulla
  1. In data 02/02/2024 12:11:05 a pubblicato
    Florentina Trifonova
    Florentina Trifonova


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    MELANCONIA


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. Florentina Trifonova
    2. TopGan

    Questa post ha prodotto 3 commenti.

  2. In data 08/01/2024 15:29:12 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Castagnole Lanze, l’anziana truffata è stata salvata dal freddo da un vicino di casa


    Emergono nuovi dettagli sulla brutta storia di circonvenzione di incapace. La vittima era stata rinchiusa dalla badante infedele in una casa di riposo in Romania

    In frazione Valle Tanaro di Castagnole Lanze già si era capito che qualcosa non andava a casa dell’anziana vedova che era guardata da una badante romena e che era sparita per anni. «La signora vuole conoscere la mia famiglia e vedere i posti in cui sono nata e cresciuta in Romania» avrebbe detto la badante a qualche vicino di casa e parente annunciando la partenza insieme all'anziana. Ma il tempo di permanenza in Romania si era prolungato e, soprattutto, dell’anziana non si avevano più notizie. Da Castagnole Lanze più volte parenti e amici avevano provato a contattarla al cellulare ma prima non rispondeva e poi risultava non raggiungibile. Nonostante questo silenzio sospetto, però, nessuno aveva pensato a sporgere denuncia o almeno a rappresentare la cosa ai carabinieri.
    Il campanello d’allarme aveva suonato più forte quando i vicini di casa dell’anziana avevano potuto notare nella sua casa un andirivieni di stranieri, probabilmente degli stagionali impiegati nelle aziende vinicole della zona; anche gli investigatori hanno poi potuto appurare che, in effetti, durante il soggiorno della vittima del raggiro in Romania, la badante aveva messo a disposizione la casa di Valle Tanaro per suoi conoscenti e, si sospetta, anche per altri in subaffitto.
    Non è chiaro come, al ritorno dalla Romania, l’anziana sia riuscita a recarsi in caserma dai carabinieri per sporgere denuncia contro la badante infedele. Difficile che abbia potuto raggiungerla a piedi, perché dista qualche chilometro da casa sua e non ha potuto andare lei in auto perché, nonostante avesse sempre guidato e avesse ancora la patente, la sua auto era passata ad un’amica della badante.
    Badante che, secondo le informazioni che circolano fra i bene informati del paese, proprio badante non lo è mai stata. Sembra che lavorasse in tutt'altro settore, qualcuno azzarda che fosse una geometra e che avrebbe assunto questo ruolo, per la prima volta, con gli anziani coniugi che erano arrivati a Castagnole Lanze nel 2005, dopo una vita passata a Genova dove l’uomo era un noto commerciante.
    L’anziana raggirata la denuncia l’ha sporta a settembre e da quel momento non sono sfuggiti i numerosi sopralluoghi di finanzieri e carabinieri nella casa di Valle Tanaro fino a novembre, quando un vicino di casa si è rivolto al sindaco per chiedere che qualcuno si occupasse dell’anziana perché, da sola da due mesi (in seguito alla denuncia la badante era stata allontanata), non era in grado di accudirsi da sola e viveva nella casa al freddo. Lì è intervenuto il Comune che, insieme al consorzio Cisa Sud le ha trovato un posto nella casa di riposo più vicina dove la donna ha ritrovato le condizioni di vita adatte ad una donna anziana con le cure e le “coccole” che il personale le riserva conoscendo la sua brutta vicenda.
    La sua casa ora è chiusa e vuota. Da ieri la badante è agli arresti domiciliari (all'epoca dei fatti contestati viveva in un’altra frazione di Castagnole Lanze) ed è accusata di circonvenzione di incapace e di auto-riciclaggio.
    Si è impossessata di oltre 300 mila euro dei risparmi della donna e ne aveva spesi metà per acquistare una tabaccheria a Santo Stefano Belbo già rivenduta quando ha avuto sentore dell’indagine della Procura della Repubblica di Asti. Risulta anche erede universale dell’anziana nel testamento olografo depositato da un notaio e beneficiaria di una polizza vita del valore di 120 mila euro sempre sottoscritta dalla vittima. 



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. TopGan
    2. Florentina Trifonova

    Questo post ha prodotto un commento.

  3. In data 10/01/2024 14:32:02 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png
    https://www.lavocedialba.it/2024/01/10/leggi-notizia/argomenti/cronaca-17/articolo/spunta-una-seconda-possibile-vittima-nella-vicenda-della-badante-romena-accusata-di-avere-circuito.html

    Spunta un'altra possibile vittima della badante accusata di avere circuito e sequestrato una 79enne di Castagnole delle Lanze

    La 47enne romena è gli arresti domiciliari in un alloggio di Costigliole d'Asti acquistato da un anziano con una compravendita dai contorni poco chiari. Con parte dei fondi sottratti alla prima avrebbe invece rilevato una tabaccheria a Santo Stefano Belbo


    La 47enne Anca Egorov: agli arresti domiciliari, questa mattina è stata sottoposta a interrogatorio di garanzia ma ha deciso di non rispondere alle domande del Gip Bonisoli

    Sembra aggravarsi la posizione di Anca Egorov, la badante romena che lo scorso 4 gennaio è finita ai domiciliari con l'accusa di aver circuito la signora Giuseppina, 79enne di Castagnole delle Lanze, convinta a trasferirsi in Romania e lì rimasta per ben nove anni, affidati ai familiari della donna.

    Oggi in Tribunale ad Asti si è tenuto l'interrogatorio di garanzia tenuto dalla Giudice per le Indagini Preliminari Beatrice Bonisoli. Nei confronti della badante, su richiesta del sostituto procuratore Davide Greco, era scattata la misura cautelare degli arresti domiciliari, motivati dal possibile pericolo di fuga, vista la presenza di diversi suoi familiari nel Paese di origine e la disponibilità di denaro in capo alla stessa. La donna, assistita dagli avvocati Roberto Ponzio e Claudio Craciun, si sarebbe avvalsa della facoltà di non rispondere.

    Nel frattempo la posizione della donna potrebbe aggravarsi sulla scorta degli accertamenti che gli inquirenti stanno compiendo in ordine a un secondo possibile raggiro da lei ordito, questa volta ai danni di un anziano. La 47enne, infatti, attualmente vivrebbe in un alloggio di strada Sotto Piazzo a Costigliole d'Asti, abitazione di sua proprietà ma acquistata da un uomo che era stata chiamata ad assistere. Interrogato nel corso delle indagini, l’anziano non ricorda però l'importo pattuito per la compravendita, e quanto avesse quindi ricavato dalla stessa, mentre curiosamente figurerebbero sue garanzie a tutela del mutuo stipulato dalla donna per poter procedere all'acquisto. Un'operazione finanziaria dai contorni ancora poco chiari, quindi, sulla quale in Procura ad Asti si indaga all'interno di un altro fascicolo d’indagine.



    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. TopGan
    2. Florentina Trifonova

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 25/07/2023 14:59:59 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Nasce la nuova società FS Treni Turistici Italiani

    La presentazione al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa

    Il Gruppo Ferrovie dello Stato presenta FS Treni Turistici Italiani. La nuova società nasce con la missione di proporre un’offerta di servizi ferroviari espressamente pensati e calibrati per un turismo di qualità, sostenibile e attento a riscoprire le ricchezze del territorio italiano. Un turismo che possa vivere il viaggio in treno come un momento integrante della vacanza, elemento di qualità dell’esperienza turistica complessiva.



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 1 Persona/e
    1. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 17/10/2023 16:06:12 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    ORBASSANO, AL VIA I LAVORI PER LA NUOVA FERMATA DEI TRENI AL SAN LUIGI

    ORBASSANO – Partiti i lavori per la realizzazione della fermata di S. Luigi di Orbassano. Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane, ha, infatti, approvato il progetto esecutivo e dato il via ai lavori per la realizzazione della nuova stazione capolinea della futura linea ferroviaria SFM5 S. Luigi di Orbassano-Torino Stura. i lavori saranno eseguiti dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese, guidato da D’Adiutorio Appalti e Costruzioni srl. Il progetto ha un investimento complessivo di 40 milioni di euro finanziati anche con fondi PNRR. L’attivazione è prevista entro il 2026. La nuova fermata ferroviaria San Luigi di Orbassano, funzionale anche al vicino ospedale, sarà capolinea della linea 5 del Servizio Ferroviario Metropolitano, il cui percorso si svilupperà all’interno dell’impianto di Torino Orbassano, dove si attesteranno i treni metropolitani, per poi inserirsi nel nodo di Torino e raggiungere Porta Susa e Stura. La futura fermata, con nuovo fabbricato viaggiatori, sarà dotata di banchina a isola con sottopasso pedonale per consentire l’attraversamento dei binari, nuovi marciapiedi, accessibilità con scale e ascensori, parcheggio di interscambio con circa 400 posti auto, kiss and ride, postazioni per taxi e postazioni di ricarica elettrica. I lavori prevedono, inoltre, l’adeguamento del sottovia stradale di collegamento con la Strada Provinciale 174.



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. TopGan
    2. Florentina Trifonova

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: pre 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 next last T.: 358

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg