logo
Newseletter Accedi Registrazione Lavora Con Noi Aiuto
topgan gmail facebook twitter linkedin instagram
logo in movimento
Logo
sito

La Bacheca del sito di TopGan da dove potete vedere quello che succede nel sito e potete postare quello che pensate e pubblicare i vostri articoli, annunci tutto gratuitamente.
Se volete condividere in questa bacheca il vostro sito o articolo e una pagina inserite questo codice qui sotto nel vostro sito o pagine da condividere e poi basta un click e tutto sarà condiviso.

Modificate la parte dove dice: Url della tua pagina con l’url da condividere.

<a title="Aggiungi a TopGan" rel="nofollow" target="_blank" href="https://www.topgan.it/sharing?url=Url della tua pagina"><img style="width: 100%" src="https://www.topgan.it/Images/topgan-logo-255x252.png" alt="topgan"></a>

Nuovo Post
annulla
  1. In data 24/02/2022 07:31:26 a pubblicato
    Vito Fierro
    Vito Fierro


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Per vedere tutto il contenuto della descrizione della Pagina e tutte le informazioni andare nella pagina cliccando sul link qui sopra.

    Amare qualcuno



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. Vito Fierro
    2. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  2. In data 22/02/2022 08:00:18 a pubblicato
    Vito Fierro
    Vito Fierro


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Quello che sono

    Questo è per te
    è il mio intero cuore
    è il libro che ti avrei letto
    quando fossimo stati vecchi
    Adesso sono un'ombra
    Sono senza pace come un impero
    Tu sei la donna
    che mi ha reso libero
    Ti ho vista guardare la luna
    Non hai esitato
    ad amarmi con essa
    Ti ho vista onorare gli anemoni
    colti tra le rocce
    mi hai amato con essi
    Sulla sabbia liscia
    tra i ciottoli e la spiaggia
    mi hai accolto nel cerchio
    meglio ancora di come si accoglie un ospite
    Tutto ciò è accaduto
    nella verità del tempo Senza chiedermi sangue
    Su tantissimi tavoli di legno
    Ti ho voluta per la tua bellezza
    mi hai dato più di te stessa
    Hai condiviso la tua bellezza
    questo è tutto ciò che ho appreso stanotte
    mentre ricordo gli specchi
    dai quali sei scomparsa
    dopo che hai donato loro
    ciò che essi ti chiedevano
    per la mia iniziazione
    Adesso sono un'ombra
    desidero ardentemente
    giungere alla fine del mio peregrinare e vado avanti
    con l'energia della tua preghiera.

    Leonard Choen




    Per vedere tutto il contenuto della descrizione della Pagina e tutte le informazioni andare nella pagina cliccando sul link qui sopra.


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. Vito Fierro
    2. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  3. In data 22/02/2022 09:12:11 a pubblicato
    Vito Fierro
    Vito Fierro


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Per vedere tutto il contenuto della descrizione della Pagina e tutte le informazioni andare nella pagina cliccando sul link qui sopra.

    Un milione di scale

    Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
    e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
    Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
    Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
    le coincidenze, le prenotazioni,
    le trappole, gli scorni di chi crede
    che la realtà sia quella che si vede.
    Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
    non già perché con quattrocchi forse si vede di più.
    Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
    le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate, erano le tue.

    Eugenio Montale


    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. Vito Fierro
    2. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

  4. In data 16/02/2022 15:43:11 a pubblicato
    TopGan
    TopGan


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    Come siamo

    Siamo un po' come dei libri, la maggior parte della gente, vede solo la nostra copertina.
    Nel migliore dei casi, legge l’introduzione.
    Molti si limitano ad affidarsi alle critiche di altri.
    Ma la cosa certa è che, rare sono le persone davvero interessate a sfogliarne le pagine, e a voler veramente conoscere le nostre storie.



    Immagine Post
    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. TopGan
    2. Vito Fierro

    Nessuno ha commentato questo post

  5. In data 20/02/2022 08:00:59 a pubblicato
    Rita Guccino
    Rita Guccino


    Condividi
    o
    Commenta
    Condividi.png

    QUANDO LA CASA DEI NONNI SI CHIUDE

    “Uno dei momenti più tristi della nostra vita é quando la porta della casa dei nonni si chiude per sempre. Una volta chiusa quella porta non ci saranno più i pomeriggi felici con zii, cugini, nipoti, genitori fratelli e sorelle. Ve lo ricordate? Non era necessario andare al ristorante la domenica. Si andava a casa dei nonni. A Natale la nonna bucava l’ozono con le sue fritture mentre il nonno si dedicava all'arrosto facendo puntualmente bruciare la canna fumaria. La tavola era lunghissima e veniva apparecchiata nella stanza più grande. Adesso la casa è chiusa ed è rimasta soltanto la polvere. Un cartello vendesi. Nessuno la vuole quella casa. È vecchia. Va ristrutturata. Costa troppo. Ma che ne sapete di quanto vale la casa dei nonni. La casa dei nonni non ha un valore. E così passano gli anni. Non ci sono più regali da scartare. Frittate da mangiare. Verdure da pulire. Quando la casa dei nonni si chiude ci ritroviamo adulti senza capire quando abbiamo smesso di essere bambini. Certo per i nonni saremo sempre piccoli e indifesi. Sempre. I nonni avevano sempre il caffè pronto. La pasta. Il vino. Le caramelle. Poi finisce tutto. Non ci sono più le canzoni. Non si fa più la pasta fatta in casa. La nonna non friggerà più le patatine e io non potrò più rubarle di nascosto dal forno. Siete andati via troppo presto porca miseria. Io volevo fare la salsa ancora una volta. Il mirto. Le chiacchiere. E il liquore all'alloro. Io volevo ancora accatastare la legna con te nonno, anzi grazie per avermelo insegnato. E grazie per gli insegnamenti sulla vita. E sulla campagna. E sul giardinaggio. Ora quando passo guardo quella casa e mi viene sempre l’abitudine di parcheggiare. E di buttare giù il campanello. E di sentire la nonna gridare che porco giuda non sono modi quelli. Scusa nonna. Non suonerò più il campanello. Al massimo quando mi capiterà di pensarvi di nuovo, come ora, canterò una canzone. Quella preferita dal nonno. Un amore così grande.



    Antonio Cotardo


    Mi piace
    OK
    Questo post piace a: 2 Persona/e
    1. Rita Guccino
    2. TopGan

    Nessuno ha commentato questo post

Pagine: pre 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 next last T.: 338

capabarra21lg.gif

LE TUE MANI

Grande è la gioia che provo quando posso stringere le tue mani.
Sento esprimere tutte le cose che non mi hai mai detto,
sento che ancora mi vuoi bene,
anche se non te l'ho mai chiesto.
Nelle tue mani ho messo il mio cuore
e tutto l'amore vero e sincero.
Il tempo è passato ma il mio sentimento non è mai cambiato è ancora forte e vivo.
Spero ancora di stringere le tue mani,
sentire che col pensiero mi sei vicina.
Ti prego! non negarmi la gioia di un tuo saluto
e la speranza che un giorno non lontano,
ancora io possa stringere le tue mani.

capabarra39ec.gif e-mail0.gif posta.jpg